Translate

domenica 6 agosto 2017

La visione di Mario Monti: lontana dal popolo e dai suoi interessi.

Mario Monti non mi è mai piaciuto e non mi è  mai stato simpatico.
Rappresenta i poteri forti.
Non fa trasparire nessuna emozione positiva.
Sembra imbalsamato nelle sue teorie e nelle sue considerazioni. Direi imbalsamato " a prescindere".
Sia ben chiaro , io sono un signor nessuno ma ogni volta che leggo qualche sua dichiarazione o come
oggi  un editoriale sul Corriere della Sera sento una profonda lontananza dalle sue teorie oltre ad una visione molto lontana dalla vita di tutti i giorni fatta di lacrime e sangue.
Se mi posso permettere di dire la mia , il problema non è rappresentato da chi difende la sovranità nazionale o interessi legati alla Nazione stessa . Lui li chiama "dannosi interessi di parte".
Se avviene tutto questo bisogna porsi delle domande:
ma davvero chi si comporta così vuole difendere "dannosi" interessi di parte?
E perché ciò avviene?
Per caso perché si chiedono sempre più sacrifici al Popolo?
Questi sacrifici, questa austerità queste "benedette" riforme strutturali fino ad oggi a chi hanno giovato?
E gli interessi di Monti e compagnia discorrendo non sono proprio  interessi di parte che lui ed altri come lui vogliono difendere?
La grande Finanza , le Banche e via discorrendo questi sono i riferimenti di Monti.
Del futuro dell'Italia e degli italiani a lui interessa poco. Come interessa poco criticare una Europa
a trazione tedesca e francese.
La verità è che non si vuol far trascendere il tutto in un anacronistico "Nazionalismo" ma allo stesso tempo non si può non riconoscere che tutto ciò che gravita intorno agli interessi di una Nazione  e del suo popolo, sia foriero di biasimo o di critica o isolamento ma di giustizia sociale.

SV



Giusto per chi vuol approfondire:
http://www.liberoquotidiano.it/news/economia/11967463/morgan-stanley-corte-conti-governo-monti-favoriva-banche-siniscalco-grilli-indagati-.html

Nessun commento: