Translate

martedì 3 aprile 2012

E' morto Rosario Bentivegna, partecipò all'attentato di via Rasella che favorì la reazione tedesca (355 italiani uccisi).

E' morto un personaggio discusso. Per tanti un eroe ma per molti non lo era.
 Per tutta la vita si è portato addosso questa dicotomia.
Anche  quelli della sua parte politica qualche dubbio lo ebbero, infatti per molti di loro, lui e i suoi compagni  avevano il dovere morale di consegnarsi per evitare i rastrellamenti tedeschi  di civili  italiani che successivamente , alle Fosse Ardeatine,furono fucilate in  una delle pagine più odiose e cruente del 1943.
Convinto comunista fu inviato  da Togliatti a combattere dalla parte di Tito, il boia che favorì le foibe: strumento di morte del suo  regime comunista che servì ad eliminare migliaia di italiani.
  Salvatore Valerio