Translate

domenica 26 dicembre 2010

Oggi 26 Dicembre 64mo anniversario della nascita della Fiamma Tricolore.(MSI)



Tra i miei hobbies ce n' è uno che mi porto dietro da quando ero adolescente.
E' quello della pittura; è un qualcosa che faccio per il gusto di mettere su tela delle sensazioni ed emozioni
senza avere la pretesa (ci mancherebbe) di lasciare ai posteri dei capolavori ma giusto per una sorta di
compiacimento personale, solo esclusivamente personale. Ho da poco finito di dipingere (parola grossa) l'immagine di
un albero . Che significato dare all'immagine di un albero?
L'albero simboleggia la vita, la madre, un mezzo di comunizione con il mondo di Dio.
Non a caso nell'ambito della psicologia si effettuano dei test su come vengono disegnati gli alberi.
Questo test può essere d’aiuto per comprendere alcuni aspetti, i più nascosti, della personalità. L’albero, infatti, rappresenta l’essenza della persona, il suo sé.
Ho finito di dipingere questa immagine giusto oggi 26 Dicembre 2010, è solamente un caso? Infatti il 26 dicembre di 64 anni fa nasceva un "movimento" che avrebbe lasciato un segno indelebile nella mia vita non solo politica. Aveva come logo una fiamma tricolore.L'idea della fiamma tricolore come simbolo fu di Almirante. L'idea del trapezio sottostante la fiamma venne dopo.Doveva servire allo spazio per la dicitura MSI. Si diffuse subito l'idea che quel trapezio rappresentasse la bara del Duce e che la dicitura MSI avesse un significato, un acronimo:Mussolini Sempre Immortale. Ma queste cose, a quanto pare, rappresentano una delle tante leggende nate negli ambienti missini ,che non corrispondono al vero.Ma cosa c'entra l'albero con la nascita dell'Msi ? C'entra eccome! Vedete le radici come sono solide,
e affondano nel terreno! L'albero come simbolo di idealità, che attraverso le proprie radici solide che potranno e dovranno mutare adeguandosi al tempo che muta, ma che non geleranno mai perchè ben ancorate al terreno!

Salvatore Valerio

Del Direttivo Nazionale
Associazione Politico Culturale "Destra Razionale" sapere aude

lunedì 20 dicembre 2010

Brevi riflessioni sul Natale.


Il Natale ci ricorda da oltre 2000 anni la venuta tra noi di nostro Signore figlio di Dio.

Quante cose sono state dette e scritte sul Natale!

Qualcuno afferma che è stato già detto tutto!

Io ,credente, molto modestamente,penso che il Natale serva a farci tener presente che senza Dio la nostra vita diventa priva di ogni significato spirituale, appiattita e senza punti di riferimento.

Viviamo in un'epoca dove la spiritualità, la religione, tutto ciò che non è materiale va sempre più a perdere ogni significato, spesso sono concetti surclassati da una falsa idea di "modernità" che sfocia in relativismo,che afferma in sostanza che non esiste una verità assolutamente valida, ma l'unico metro di valutazione diviene l'individuo con la propria percezione soggettiva. Al di là del bene o del male. "...e che lascia come ultima misura solo il proprio io e le sue voglie." (Papa Benedetto XVI)





Porto in me la speranza che questa ricorrenza induca molti a fare un po di riflessione sul reale significato della nostra vita,che non è solo materia ma anche spirito, traendo da ciò un " pretesto" per operare sempre a fin di bene.





Salvatore Valerio

mercoledì 8 dicembre 2010

Il povero Sindaco di Firenze Renzi viene scaricato dal PD.Io lo applaudo.E se a Foggia...



(in foto il sindaco di Foggia Ing. Mongelli)



Il Sindaco di Firenze Renzi da antiberlusconiano a filo...Silvio!

Il Pd non prova neanche a mediare. Lo scarica mostrando anche una sciocca intolleranza .

Ma cosa è accaduto di tanto grave?

E' andato ad Arcore direttamente dal Cavaliere a chiedere soldi per la sua Firenze.

Devo dire la verità , Renzi è un personaggio della politica italiana di sinistra che mi è simpatico,

proprio per questa sua maniera inconsueta direi anche un pò ingenua ma molto coraggiosa di adoperarsi per la sua città.

Il sindaco Renzi fu quello che si inventò il termine "rottamatore" che stava ad indicare un modo nuovo di fare politica

rottamando tutto ciò che sapeva di vecchio e superato del suo partito (il Pd). I maligni del suo stesso partito sostengono che si sia lui auto....rottamato con questo modo "alternativo" di operare.

Mi piacerebbe vedere qualcuno della mia Foggia, un rappresentante istituzionale locale, chessò un sindaco un assessore comunale, un vicesindaco fare la stessa cosa, non solo per esigenze di bilancio , ma per amore di Foggia e per gli interessi dei foggiani.

E' dire che due anni fa , era il mese di agosto (forse proprio il 15 ) , una certa signora Lucia Lambresa vicesindaco di Foggia, rispondendo alle mie perplessità sul suo "ribaltone foggiano" ebbe a dirmi qualcosa del genere: non dobbiamo restare prigionieri delle ideologie, Destra-Sinistra due identità politiche che non esistono più. E allora il sindaco Mongelli e la signora Lucia si facessero un viaggetto in quel di Arcore, avendo tutto ciò come unico obiettivo il bene dei foggiani ...hai visto mai????



Salvatore Valerio

Associazione Politico Culturale Destra Razionale sapere aude

Membro del Cda

mercoledì 1 dicembre 2010

La morte di Monicelli.


In occasione della morte di Monicelli si suona bella ciao, invece della marcia funebre.
Si è sempre professato comunista avrei visto meglio l'internazionale suonata, se proprio si voleva dare una connotazione "ideologica".
Ho il massimo rispetto per il regista morto "suicida".
Parola questa che non è mai stata usata.
Se mi uccido io sono "suicida" se si uccide Monicelli è una tragica morte...

S.V